You are here
Home > Consigli > Guadagnare con Telegram è davvero possibile?

Guadagnare con Telegram è davvero possibile?

Sicuramente avete sentito parlare di Telegram, un’App di messaggistica proprio come Whatsapp che permette di guadagnare online.

Ma com’è che funziona? Esiste davvero un modo per iniziare a guadagnare grazie a queste applicazione gratuita?

Che cos’è Telegram?

Telegram è un’App di messaggistica istantanea molto simile a Whatsapp ed è ancora totalmente gratis.

Offre diversi servizi molto utili ed è stata creata in Russia da Durov.

“Non sarà mai un’App a pagamento!” continua a ripetere Durov.

A differenza di Whatsapp che ha subito delle variazioni, all’inizio era gratuita, poi prevedeva un costo annuale, Telegram non è mai stata a pagamento.

Ma è possibile guadagnare con questa applicazione?

Sicuramente ci sono molti modi per sfruttarla a vostro favore.

Considerate che su Telegram non è possibile creare direttamente dei bot o dei canali a pagamento, però ingegnandosi il modo per guadagnare si trova.

E’ possibile creare dei BOT su Telegram e guadagnare?

In realtà si può e creare un bot può rivelarsi utile per molti utenti.
Per esempio creando il bot si può allegare una sorta di link per una donazione, che rimanda magari al nostro indirizzo per paypal se la donazione volete indirizzarla a voi stessi.

Oppure è possibile inserire un link coerente al bot che offra un servizio a pagamento per gli utenti.

Se si è bravi nel montaggio dei video, grazie al materiale degli utenti è possibile eseguire il lavoro, essere contattati e poi consegnare il lavoro.

Ma esistono anche alcuni servizi online che permettono di guadagnare visualizzando la pubblicità e ciò sarà possibile collegando il bot che avrete creato.

Certo, utilizzare a lungo andare questi metodi potrebbe portare ad un numero di iscritti sempre minore se non alla perdita del numero totale degli iscritti.

Ricevere tante notifiche causa molti fastidi soprattutto se riguardano la pubblicità.

E’ possibile creare dei Canali su Telegram e guadagnare?

Assolutamente si!

Le società come Amazon, Ebay o Aliexpress offrono le loro offerta attraverso le newsletter.

Per cui, perché non aprire un canale Telegram per inviare avvisi di nuove offerte e promozioni?

Può essere sicuramente un’alternativa alla solita newsletter.

I messaggi che arrivano attraverso Whatsapp e Telegram hanno il 70% di probabilità in più di essere visti dagli utenti.

Molto spesso silenziamo l’email ma le notifiche delle applicazioni di messaggistica istantanea le lasciano sempre attive.

Ciò significa che una volta ricevuta la notifica, ci balzerà subito all’occhio.

Questa pratica in realtà ancora viene fatte da molte aziende via mail attraverso le newsletter settimanali, ora invece la nuova frontiera è utilizzare le App di messaggistica, perché hanno maggior visibilità se le confrontiamo alla posta elettronica.

Ecco perché nascono i canali.

Sono proprio i canali il condotto diretto fra azienda ed utente.

I canali, grazie ai programmi di affiliazione permettono di guadagnare ogni volta che un singolo utente clicca sui link che vengono condivisi.

Ma non guadagnano solo in questo modo, riescono a farlo anche pubblicizzando dei prodotti o dei servizi di nuove aziende che necessitano di visibilità.

Per esempio, ci sono società che consentono di fare questo in modo semplice, basta creare un profilo e richiedere un link per il tipo di prodotto che si vuole promuovere.

Chiunque passerà attraverso quel link vi porterà sicuramente un buon profitto.

Ci sono società che pagano direttamente con denaro, mentre altre forniscono alcuni sconti o regali d’altro genere.

Pensate che alcuni prodotti low cost, se riuscite a sponsorizzarli e venderne almeno uno, vi offriranno l’opportunità di riceverlo a casa in modo gratuito. Una sorta di premio per aver venduto il prodotto.

Certo, se invece si tratta di prodotto con un valore maggiore, occorrerà generare un tot di vendita prima di poterlo ricevere gratis a casa vostra.

Molti i prodotti che ricevono gratis li rivendono su ebay, in questo modo si potrà ottenere un guadagna extra.

Tramite i canali è possibile condividere anche i link di affiliazione di Amazon, in questo modo vi assicurate tra il 3% e il 10% del prezzo del prodotto che avete fatto acquistare agli utenti del vostro canale.

Se ci pensate, chi deve comprare un televisore, un frigorifero, una reflex, potrebbe spendere anche 1.000 e passa euro.

Ciò vuol dire che se si tratta di un 10%, vi assicurerete subito 100 euro.

Ciò che dovrete fare sarà solamente far cliccare gli utenti sul link condiviso sul canale.

E a fine mese, entrando nel pannello dell’affiliazione Amazon, potrete riscuotere i vostri guadagni o come buoni o come denaro reale.

Conclusioni

Le alternative per guadagnare online con Telegram ci sono eccome, però per farlo occorre sempre molto impegno e sponsorizzare servizi interessanti e di tendenza è sicuramente il segreto per riuscire a guadagnare online in questo modo.

Top