You are here
Home > Trading online > Come guadagnare sulle Materie Prime

Come guadagnare sulle Materie Prime

Come guadagnare sulle Materie Prime

Molti di voi si sono chiesti come fosse possibile guadagnare sulle Materie Prime. Si sente parlare spesso dell’andamento del Petrolio, dell’Oro e sicuramente a qualcuno di voi è passato per la mente di investire nelle Materie Prime. In questo articolo ci focalizzeremo su come fare ad avere introiti grazie alle Materie Prime e come fare. Iniziamo facendo uno schema riassuntivo sulle Materie Prime.

Le Materie Prime

Le Materie Prime sono quei materiali grezzi utilizzati per i processi di lavorazione industriale come le lavorazioni artigianali e industriali. Le materie prime sono delle risorse naturali che si possono dividere in due comparti:

  • Le materie prime rinnovabili;
  • Le materie prime non rinnovabili.

Le Materie Prime rinnovabili sono quelle materie che dopo un ciclo di produzione possono essere riprodotte, ad esempio il bestiame, il legno, prodotti agricoli come il grano, il cotone ecc.

Le Materie Prime non rinnovabili sono quelle materie che una volte esaurite non posso essere rigenerate, come il Petrolio, i metalli ecc.

Questo fa si che ci sia una grande differenza tra le due tipologie anche al livello economico.
Le Materie Prime sono soggette a cicli stagionali, infatti il trader che vorrà intraprendere il trading online sulle Materie Prime dovrà basarsi sull’analisi fondamentale e consultare dei database inerenti alle oscillazioni e richieste stagionali delle Materie Prime.
Perché parliamo di stagionalità nelle Materie Prime per il fatto che essendo alla base della nostra vita, saranno cicliche. Ad esempio il Gas naturale sarà più richiesto d’inverno, questo perché serve per riscaldare le nostre case ed uffici.

Leggi l’articolo: Cos’è il Trading online

Fare trading CFD sulle Materie Prime

Per fare trading sulle Materie Prime serve per prima cosa iscriversi ad un broker di riferimento, che ci permetta di iniziare le contrattazioni. Innanzitutto come abbiamo accennato per fare trading sulle Materie Prime è opportuno iniziare a studiare l’analisi fondamentale che prende in esame tutti gli aspetti micro e macro economici, politici, culturali ecc. Grazie a questo tipo di analisi è molto più semplice capire gli andamenti e gli eventuali cambiamenti di prezzo di una tale materie.

Ritorniamo alla scelta del broker, per iniziare la nostra carriera di trader dobbiamo iscriverci in una piattaforma broker che ci dia la possibilità di fare trading sulle Materie Prime con i CFD.
I CFD sono dei contratti per differenza che permettono al trader di stipulare un contratto con il broker di appartenenza. I CFD appartengono ai prodotti finanziari che consento al trader di negoziare sui vari Asset e mercati.

La particolarità dei CFD che li ha fatti diventare tanto popolari in questi anni è che il trader non compra ad esempio l’azione o la Materie Prime ma andrà a guadagnare sulle vari oscillazioni di prezzo. Infatti con i CFD si potrà aprire una posizione sia al rialzo del prezzo che al ribasso, guadagnandovi in entrambi i casi.

Per iniziare a prendere confidenza con il trading CFD sulle Materie Prime si può optare per iscriversi al conto demo, un conto prova offerto da tutte le piattaforme broker, dove poter imparare le strategie e conoscere i vari strumenti di trading online. Alcune piattaforme hanno il conto demo limitato nel tempo, in altre invece non vi è limite di tempo.

Quando ci si sentirà pronti per aprire la posizione reale, con i CFD si può iniziare a contrattare anche con 10 euro. I CFD inoltre sono prodotti che si avvalgono dell’Effetto Leva, ovvero l’Effetto Leva fa si che il trader può usufruire di un prestito dato dal broker, che gli permette di aprire una posizione con un budget superiore a quello realmente posseduto. Si ricorda che con l’effetto Leva finanziaria come si moltiplicano i guadagni si moltiplicano anche le perdite.

Top