Cos’è YouTube e come guadagnare?

guadagnare-con-youtube

Cos’è YouTube e come guadagnare?

YouTube è una piattaforma web, che consente la condivisione e la visualizzazione in rete di video, ovvero Video Sharing, che sta a significare la condivisione dei video. Gli utenti potranno anche votare e commentare i video. Sul sito sarà possibile vedere videoclip, trailer, notizie e molto altro ancora.

Perché iscriversi su YouTube

La creazione di un canale YouTube potrà offrire tante e diverse possibilità ai professionisti che vorranno migliorare la comunicazione, e in più l’aspetto importante sarà proprio quello di essere visibili su YouTube. In termini di visibilità un canale YouTube sarà particolarmente vantaggioso, dato che appartiene ad un motore di ricerca performante, uno tra i primi al mondo. Essendo ben indicizzato e con contenuti di qualità, il canale YouTube potrà anche aumentare il numero di visite di un sito web associato. Potrà anche aiutare ad animare una Community.

Un canale YouTube permette, come i social network classici, di delineare una community intorno ad un’impresa. YouTube darà inoltre la possibilità di proporre contenuti di qualità. Sul Web, i video sono riconosciuti come contenuti dinamici, originali e di qualità. Spesso condivisi sui Social Network, avranno una portata potenzialmente ben maggiore che di un articolo di un blog o di una singola foto. E’ anche perfetto per presentare prodotti su YouTube. In particolare nell’E-Commerce, i video avranno un forte impatto. Demo, video tutorial o anche video di presentazione potranno sostenere le vendite, perché apporteranno informazioni utili.

Come caricare un video su YouTube

Caricare un video su YouTube sarà relativamente semplice, basterà definire la privacy in pubblico o in privato e scegliere il file dal vostro computer. YouTube supporta diversi formati, come ad esempio:

  • MOV;
  • MPEG4;
  • AVI;
  • WMV;
  • MPEGPS;
  • FLV;
  • 3GPP;
  • WebM.

Per gli altri formati sarà possibile utilizzare lo strumento di Google per la convertire video. Sarà anche possibile caricare video registrati con webcam, cellulari, con file audio o immagini associati ad un formato video compatibile con YouTube. Si potranno aggiungere dei Tag di formattazione per modificare l’aspetto dei video.

Si potranno inoltre creare delle Playlist. Creare un canale permetterà di organizzare i video per categoria, data, e molto altro ancora. Basterà per creare un canale, dargli prima di tutto un nome e poi dopo selezionare i video corrispondenti e inoltre se si vorrà si potranno anche integrare i video di altri utenti al proprio canale. Sarà da tenere presente che per i video che supereranno i quindici minuti YouTube potrà richiedere un contatto telefonico, per permettere poi di caricare i video che supereranno i quindici minuti. Quando non si vorrà che altri utenti visualizzino i propri video che sono stati pubblicati o non si vorrà fare vedere su quali canali ci si sarà iscritti su YouTube, il sito offrirà diverse opzioni di privacy, quindi si potranno rendere invisibili le proprie attività su YouTube.

Come valorizzare i propri video

Si potranno creare delle Playlist personalizzate in cui si potranno categorizzare i video caricati o i video preferiti, ovvero i video di altri utenti che si desidererà seguire da vicino e rendere disponibili anche sul proprio canale.

Si consiglia per aumentare il successo del proprio Canale YouTube, per accrescere la riuscita e per aumentare la visibilità dei propri video sul Web, così da garantire il successo del proprio canale e se si vorrà dare importanza al canale, sarà necessario puntare sulla creazione di una Community, quindi si dovrà suggerire a chi visualizzerà i video, d’iscriversi al proprio canale.

Quando si effettuerà il caricamento di un nuovo video, tutti gli iscritti al canale saranno avvisati e questo sarà molto importante perché favorirà l’interazione con il video. Ciò che accadrà nella fase iniziale di pubblicazione di un video, inoltre sarà tenuto molto in considerazione da Google che ne misurerà in qualche modo la potenziale popolarità. Bisognerà tenere presente che l’Embedded, ovvero l’incorporamento di un video sarà considerato da Google come un Link diretto al video, questo vorrà dire che più incorporamenti ci saranno, di conseguenza più probabilità ci saranno per fare aumentare la popolarità dei video a favore di un migliore posizionamento.

Statistiche video

Uno strumento utile e spesso sottovalutato, è il tasto che permetterà di mostrare le statistiche di visualizzazione di un video, che si troverà in basso a destra del video stesso. Facendo click su questo tasto si potrà prendere visione di una serie di dati statistici davvero interessanti, come ad esempio l’età media dei visualizzatori, i siti che lo hanno incorporato e che hanno portato più visualizzazioni, le zone geografiche che hanno mostrato maggiore interesse o se avrà avuto qualche menzione speciale. Si consiglia inoltre di proporre contenuti che interessano ai visitatori.

Ci si potrà aiutare visualizzando le statistiche pubbliche di Google e YouTube, presenti su Internet. Esistono infatti siti, che permetteranno di conoscere quali sono le parole chiave più cercate dalle persone su Google e quali sono i video più popolari su YouTube. Scoprire quali sono le parole più ricercate in riferimento ai proprio video potrà essere molto utile.

Si esorta a non utilizzare mai parole che non saranno attinenti al contenuto dei propri video, perché così facendo si potrà perdere di credibilità. Il titolo dei video dovrà essere chiaro e semplice.

L’importanza dei tag

Con i Tag sarà possibile essere molto più creativi. Youtube mette a disposizione 120 caratteri con i quali si potranno inserire più Keywords possibili, in questa maniera sarà più facile essere trovati dall’algoritmo di Google. Si dovranno utilizzare un diverse parole specifiche e comuni, nella lingua che si preferisce.

Le prime parole inserite dovranno però essere riferite a quelle del titolo del video. Quando si vorrà fare apparire il video nella pagina dei risultati, e convincere le persone a guardarlo, e al momento della visualizzazione dei risultati, viene mostrato solo la miniatura, ovvero Thumbnail, e le prime due frasi della descrizione, quindi si consiglia di avere una buona apertura, chiara, abbinata a una buona miniatura, tutto questo potrà aiutare ad invogliare le persone a guardare i propri video, e se uno dei video caricati avrà ottenuto moltissime visite sarà stato sicuramente un ottimo risultato. Gli altri che sono stati pubblicati, invece, potranno non riscuotere lo stesso successo, pur essendo comunque della stessa qualità. Per cercare quindi di stimolare la community a cliccare sul resto del proprio archivio, si potrà utilizzare la funzione “Video di risposta”, nella sezione commenti del clip più visitato.
Da quì in poi potrete iniziare a guadagnare con youtube.

Conclusioni e consiglio

Si consiglia di non limitarsi ad inserire solo pochi Tag ai video, perché anche se si avrà un video molto popolare che continuerà a ricevere visite nel tempo, si esorta ad aggiornare regolarmente i Tag per trarre vantaggio dalle nuove ricerche. Il comportamento degli utenti online cambia in continuazione, quindi i Tag dovranno cambiare di conseguenza. Sarà importante non fare uso degli Spam, perché neanche agli utenti piacciono, ne ai motori di ricerca, come ad esempio Google.

Gli Spam potranno si aiutare a far aumentare il traffico a breve termine, ma in poco tempo l’algoritmo di YouTube l’identificherà e punirà chi ne farà uso. Per avere una visibilità a lungo termine si dovranno curare le descrizioni dei video, con ad esempio delle informazioni accurate, e questo sarà apprezzato sia dagli utenti che da Google.